Libri e sostenibilità, l’Editrice Salerno lancia la collana “I Sostenibili”

Libri stampati su carta ecologica  sbiancata, senza utilizzo di cloro, con una precisa impronta editoriale, lo sviluppo sostenibile. Un contributo alla definizione di quel “nuovo mondo” che mette in discussione criteri e valori consolidati, ponendo al centro ambiente, solidarietà, sostenbilità, benessere sociale e integrazione.

Da officina di cultura a cantiere di sostenibilità esplorando vari linguaggi: dalla testimonianza ai processi d’impresa, dall’analisi sociologica alla ricerca e agli studi, dalle immagini all’orientamento, alla denuncia. E’ questa la scommessa della Casa Editrice romana nata nel 1972, editrice di testi universitari e di classici, intrapresa con il lancio di un nuovo marchio “I Sostenibili”. Una collana di attualità “Mentori” con i protagonisti della politica, del giornalismo, del cinema, e della società civile ed una di narrativa “Magma”, dove la voce dei romanzi è quella di autori giovani e provocatori. Una serie di libri “per il mondo che vogliamo”, basato sul rispetto dell’uomo e del mondo che ci circonda, attraverso ritratti e non semplici biografie, o storie di uomini in fuga da guerra e miseria, di nuovi poveri, di precarietà sul lavoro e negli affetti, di solidarietà, di cambiamento e di riscatto. Presentati a Roma in questi giorni la serie raccoglie al momento 4 volumi. Due per i “Mentori”, L’Italia c’è di Enzo Argante e Ermete Realacci e Creativo sovversivo di Oliviero Toscani, ed altrettanti per “Magma”, Condominio Occidentale di Paola Musa e L’amore dei nudi di Alessandro Capponi. Quattro libri molto diversi, due saggi particolari e due romanzi di scrittori esordienti, accomunati però dal tentativo di dare un contributo alla definizione del concetto di sostenibilità."L'ecatombe rifiuti in Campania - spiegano alla Salerno Editore -, la tragica sequenza delle morti bianche sul lavoro, l'emergenza ambientale sono la cronaca di tutti i giorni, lo specchio di una realtà costretta a ripensare modelli e strategie di conservazione e di sviluppo. La prova di come sia necessario fondare una nuova cultura del vivere civile, sociale ed economico".
Proprio queste tematiche sono il cuore delle pagine dei due romanzi. Il giornalista del Corriere della Sera racconta, in un giallo d’amore, di un giovane in fuga da una guerra e dei suoi successivi incontri che nascondono qualcosa di non confessato. Paola Musa invece porta alla luce le dinamiche di una vita e di un rapporto madre-figlia da reinventare, dopo che le protagoniste si ritrovano a vivere in un’auto in un campo per profughi. Proponendo ritratti di personaggi impegnati nella diffusione di una cultura della sostenibilità i due saggi, propongono l’elaborazione della teoria della soft economy di Realacci, che si racconta a tutto tondo, e la personalissima idea di “sostenibilità” di Oliviero Toscani.

www.isostenibili.it 

Fonte: Salerno Editrice, APCOM, Redattore Sociale


Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.