Taxinsieme. Spendere meno per spostarsi con le app

Taxinsieme, è il primo marketplace virtuale che permette alla comunità di condividere le corse in taxi verso una stessa destinazione. Un nuovo modo di spostarsi nel rispetto dell’ambiente, garantendo costi bassi e facilità di utilizzo.
 
Taxinsieme è il progetto che permette di sapere se ci sono altri utenti che dovranno percorrere lo stesso tragitto e metterli in contatto, creando quindi anche un newtwork di socializzazione, prenotando insieme la corsa in taxi con tariffe agevolate e da condividere.
Un gruppo di giovani imprenditori, tra i quali Nicola Cellamare, sviluppatore-informatico, hanno creato un’applicazione che permetta a persone sconosciute di organizzarsi e prendere lo stesso taxi dividendo la spesa. Il servizio taxi è una scelta giusta per raggiungere una destinazione in modo comodo, ma effettuare una corsa in taxi da soli può risultare molto costoso. Partendo da questa premessa Taxinsieme, tramite portale web e app per smartphone, cerca di aiutare gli utenti. I criteri fondamentali che hanno portato alla nascita di questa iniziativa innovativa sono appunto i costi bassi per l’utenza, un impatto ambientale contenuto e la facilità di utilizzo.
Come funziona Taxinsieme? Tutti possono accedere al sito www.taxinsieme.it o scaricare l’App per smartphone, sia iOs (attiva dal prossimo 7 gennaio 2014) sia Android (attiva dal 13 dicembre 2013). Non c’è obbligo di registrazione ed è possibile inserire la propria ricerca di corsa in taxi attraverso parametri di interesse: partenza, destinazione e orario. Il passaggio successivo  mostra le corse compatibili, in ordine di distanza e di intervallo temporale. In questo modo gli utenti possono incontrarsi sul web e decidere se recarsi insieme nel luogo di interesse comune. Cliccando su ciascuna corsa vengono poi mostrati ulteriori dettagli non trascurabili (numero massimo dei passeggeri, flessibilità di orario, bagagli a bordo, commenti di vario genere) inseriti dall’utente che ha effettuato la corsa in precedenza. Se l’utente intende condividere la corsa perché compatibile con le sue esigenze, deve a questo punto registrarsi e inviare una richiesta di condivisione tramite un apposito pulsante. I due utenti, però, non possono comunicare via messaggio fino a quando non avviene l’accettazione della richiesta di condivisone. Una volta accettata la richiesta, ad entrambi i passeggeri (che vengono avvisati tramite una e-mail ed una notifica sul sito) viene scalato un credito tra quelli disponibili e acquistabili sul social Taxinsieme. Gli utenti da questo momento possono iniziare a chattare nella pagina di dettaglio della corsa o inviarsi messaggi privati al fine di accordarsi e prenotare o un taxi da loro liberamente scelto o un taxi o auto convenzionata con Taxinsieme. Alla fine della corsa condivisa, attraverso l’apposito tab FEEDBACK, l’utente può lasciare una descrizione sulla corsa in modo tale che il prossimo fruitore abbia parametri in più per scegliere o no di dividere con un determinato utente la sua corsa.
Come si paga il servizio? I due utenti interessati alla stessa corsa in taxi non possono comunicare via sms fino all’accettazione della richiesta di condivisone. Una volta accettata la richiesta, il sistema Taxinsieme scala ad entrambi i passeggeri un credito tra quelli disponibili e acquistabili sul social Taxinsieme.
 
Fonte: taxinsieme.it
 
 

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter