Behind the label ospite dell’Università di Venezia

Il docufilm ''Behind the label'', che indaga i danni ambientali e sociali causati dalla coltivazione di cotone Ogm in India, dopo essersi aggiudicato importanti riconoscimenti a So Critical So Fashion e al Clorofilla Film Festival, continua il suo percorso di promozione: il 20 novembre prossimo sarà proiettato nella prestigiosa sede dell’Università di Venezia. 
Il film, curato da Sebastiano Tecchio e Cecilia Mastrantonio e prodotto da Barbara Ceschi e Overcom, si è aggiudicato anche il premio come miglior documentario al Clorofilla Film Festival, prestigiosa manifestazione cinematografica a tematica ambientale organizzata da FestAmbiente: è un'inchiesta-racconto per capire cosa si nasconde dietro la diffusione di piante geneticamente modificate nella coltivazione del cotone che miliardi di uomini e di donne in ogni parte del mondo utilizzano per un'infinita varietà di necessità quotidiane.

''Behind the label'' è un viaggio in India, dunque, alla scoperta di un mondo che sembra non esistere, ma è anche un pretesto per raccontare il processo di globalizzazione dal punto di vista di chi non ha accesso a informazioni e privilegi. Oltre a interviste ad agricoltori ed esperti come Vandana Shiva, il biologo molecolare Pushpa Bhargava o l'ex direttore operativo di Monsanto India Jagadisan Tiruvadi, racconta anche un'altra storia: quella di quanti hanno coraggiosamente imboccato il percorso verso la coltivazione biologica del cotone.

“L’obiettivo” di Behind the label, come riporta il sito omonimo, “è quello di indurre le persone che d’ora in poi andranno a comprarsi una camicia, una maglietta, un qualsiasi indumento di cotone, a chiedersi se per caso anche loro non contribuiscano ad arricchire un mercato che trae le sue basi da un uso indiscriminato delle risorse naturali a nostra disposizione, impoverendole inesorabilmente. Vogliamo dimostrare al mercato - che siamo noi - che il 90% della coltivazione del cotone ogm si può ridurre sensibilmente permettendo a quella biologica di aumentare fino ad arrivare quanto meno ad un 50% con conseguente aumento della qualità della vita di tutti. Per fare questo si dovranno fare leggi che tutelino e certifichino seriamente il settore del tessile biologico che ancora è lasciato al suo destino, un settore in cui sempre più uomini e donne si stanno impegnando, con l’obiettivo di lasciare alle generazioni che verranno un mondo migliore”.

Il 20 novembre il documentario sarà ospite dell'Università di Venezia, mentre in questi giorni è stato siglato un accordo con un distributore statunitense che si occuperà di far conoscere il documentario sul mercato educational nordamericano.

 
guarda:  Behind the label: il Lato Oscuro del Cotone Ogm
Fonte: behindthelabel.it
 
<p>Oltre a informazioni su Behind the label: il Lato Oscuro del Cotone Ogm, su Effetto Terra puoi trovare informazioni suogm, documentari, docu film sull'ambinete, green cinema, e puoi iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter