EcoAzione! Rain Forest - The Secret of Life

“Rainforest – the Secret of Life” descrive una foresta fluviale incontaminata alle pendici del Monte Warning, antico vulcano situato al confine tra il Queensland e il Nuovo Galles nel sud dell'Australia. Questa porzione di territorio così speciale ci riporta ad ere lontane, quando ancora l'uomo non era apparso sul Pianeta.
 
Sulla costa est dell'Australia, nei pressi di un vulcano spento, sopravvive intatta una foresta veramente unica. Essa è la casa di moltissime specie rare e in pericolo di estinzione e fa parte di quella delicata rete di connessioni che la natura ha voluto si occupi dell'equilibrio climatico e ambientale planetario.
Questo sito straordinario si trova nell'emisfero australe, dove convergono le zone climatiche temperata e subtropicale. La magnificenza e l'abbondanza delle forme viventi qui presenti sono il segnale di quanto le foreste tropicali siano essenziali per l'armonia dell'intero globo terracqueo; sopravvissute in pochissimi luoghi sulla Terra, ci fanno immaginare quell'età dell'oro nella quale le terre emerse erano fuse nel supercontinente chiamato Gondwana. Da allora le terre si sono gradualmente separate e la loro deriva ha disposto le diverse componenti ambientali nel modo stabile che conosciamo ora. Rainforest – The Secret of Life, documentario australiano del 2009, esplorando nella sua intimità la riserva naturale compresa nel più ampio raggruppamento di territori protetti denominato “Gondwana Rainforests of Australia”, con minuzia di particolari offre scenari che rimandano a epoche mitiche, regalando allo spettatore la possibilità di viaggiare a ritroso nel tempo, quasi a rivivere gli attimi eterni che scandivano le cadenze intatte del creato. Pochi luoghi sono rimasti a dare asilo a così tante specie animali e vegetali ancora relativamente immutate rispetto alla documentazione che ci presentano i reperti fossi risalenti a milioni di anni fa.

 

Nelle zone protette visitate dagli ideatori del documentario, grazie a riprese mozzafiato è possibile assistere ai sorprendenti rituali di accoppiamento di cui sono protagonisti per esempio l'uccello Lira del Principe Alberto che popola esclusivamente le aree di foresta umida di Victoria, Nuovo Galles del Sud e Tasmania, oppure del Regent Bowerbird, l'uccello Giardiniere capace di costruire e a volte addirittura di dipingere da sé elaborate strutture composte di elementi variopinti il cui scopo è la conquista del maggior numero di femmine possibile.
Affascinante – e non potrebbe essere diversamente, considerato il magnetismo del rettile – è poi il piano sequenza interminabile dove appare il Pitone Tappeto, alle prese con il Tacchino di Boscaglia che non arretra, nell'atto improntato alla sopravvivenza, quando difende le uova dall'aggressore.
Ma il mediometraggio di David Warth (elemento di un trittico spettacolare dedicato all'essenziale importanza delle foreste pluviali), va oltre la pura descrizione della complessità dei cicli vitali di un particolare ecosistema: l'intendimento della produzione corrisponde infatti alla necessità divulgativa che vuole sottolineare marcatamente il ruolo centrale della foresta nel vasto sistema globale che regola il clima dell'intero Pianeta.

 

Le foreste pluviali, sempre misteriose ed enigmatiche, capsule temporali che contengono miracolosamente la dote lasciataci da milioni di anni di evoluzione, oltre a costituire l'habitat di metà delle specie viventi sulla Terra e a testimoniare la persistenza e la forza della biodiversità, se da una parte possono ispirare gli uomini ed educarli a ritmi più sostenibili, fungono in modo fondamentale da polmone planetario assorbendo i gas serra e generando le formazioni di nubi tanto necessarie al raffreddamento dell'atmosfera. Compito delle convenzioni internazionali, delle istituzioni che sostengono i parchi protetti e di ognuno di noi, a livello comunitario e individuale, è proteggere questi territori da forme di sfruttamento che si esasperano nella deforestazione e in una conversione agricola troppo spesso delocalizzata e a beneficio di pochi.
Non dimentichiamolo: da sempre, ma soprattutto nell'era cruciale che attraversiamo adesso, le foreste sono proprietarie generose delle chiavi che possono aprire le porte del futuro del nostro mondo.

Rain Forest - The Secret of Life (La Foresta Pluviale – Il Segreto della Vita), 2009
Australia - 52'
Regia: David Warth – Editor: Michael Balson
Produzione: David Warth Productions

Traduzioni eventuali, commenti e ricerche a cura della Redazione di Effettoterra

Fonte: David Warth, Wildlife Films

Australia, mappa delle riserve naturali nei pressi del Monte Warning

Ultimi film in Ecoazione!:

 

 

<p>Oltre a informazioni su<strong> Rainforest – the Secret of Life </strong> su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su farfalle, animali iin estinzione,insetti. Eco Azione! è la rubrica su film e documentari a carattere ambientale, film, corti, documentari di Effetto Terra,puoi iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter