EcoAzione! Whaledreamers, 2006

Viviamo in un’era nella quale gli uomini si accostano sempre di più al mistero dei suoni, delle onde e delle frequenze che pervadono le atmosfere dei sogni e degli ideali condivisi. Già nel 2003, il film Whale Rider evocava il legame misterioso tra le balene e una comunità Maori. Questo tema viene riproposto espressamente in Whaledreamers, film documentario del 2006 prodotto e diretto da Kim Kindersley, come sfondo alternativo a quello imposto dalla crisi globale dei nostri giorni.

 

Apre scenari di speranza, Whaledreamers e indica allo spettatore la via che porta a stati di grazia collettivi. Come afferma il co-produttore del film, Julian Lennon, la saggezza indigena non è mai stata così importante come ora e l’ispirazione al cambiamento offerta nel documentario dalla sacralità delle tradizioni aborigene ne è la dimostrazione.
Il film è incentrato sull'atto del ritorno al proprio territorio dei Mirning, popolo originario del sud dell’Australia vissuto fino a tempi recenti separato dalla propria terra nativa, la terra del sogno che ripercorre il mito fondativo della tribù. In quel territorio, sulla costa, esiste una rupe denominata Whale Rock, una formazione rocciosa a forma di coda di balena che dà sull’oceano. Per i Mirning, quella porzione di terra è la finestra sul firmamento, vera fonte del sogno aborigeno fondato su memorie passate che alimentano visioni proiettate al futuro.
Nel ritorno alle origini, in una sorta di adunanza, i Mirning si riuniscono nel Sacro Luogo del Sogno accompagnati dal supporto spirituale dei rappresentanti anziani di altri popoli indigeni che li raggiungono sul tratto di costa situato a sud-est dell'Australia. Nel corso di tali convegni, caratterizzati da pratiche simboliche col sottofondo di percussioni ritmiche essenziali e del suono del didjeridu, i Mirning riacquistano progressiva coscienza di sé.
Molte tra le tradizioni native considerano le balene come gli esseri che conservano l'antica memoria della Terra e le frequenze che emettono nell'occasione del loro canto, possono riportare gli uomini alla lingua primordiale condivisa con le altre creature viventi.
Il ritmo del film è un crescendo di immagini evocative e, come al richiamo degli sciamani risponde l'apparizione delle balene, così all'assemblea degli anziani vengono associate le sequenze delle manifestazioni popolari a sostegno dell'ambiente in tutto il pianeta. In particolare, la cerimonia rappresentata durante il film si basa sulla ripetizione del sogno vivido dell’anziano Bunna, durante il quale gli antenati gli hanno consegnato il canto rituale da non dimenticare perchè il Mondo non finisca. Il pericolo risiede infatti nell'occultamento della memoria collettiva a causa della cacofonia che pervade il Pianeta: le balene percorrono mari rumorosi che ne confondono la capacità comunicativa e il senso dell'orientamento e lo stesso pare accada agli uomini per via delle interferenze elettromagnetiche che aleggiano nell'etere.
Ma la promessa che portano con sè le balene riflette il viaggio dell'uomo verso la fonte del ricordo.
 

A sintetizzare il messaggio del documentario, così canta Bunna Lawrie, anziano portavoce dei Mirning, il Popolo delle Balene:
"Genti del Mondo
le Balene, nostri antenati, ci stanno chiamando
a riunirci nuovamente
sulla nostra magnifica Terra
intorno al Fuoco, in cerimonia, in cerchio, nella Natura.
Il Tempo è giunto."

Fonte: http://www.whaledreamers.com

 

Oltre a informazioni su<strong> Whaledreamers,</strong> su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su eco azione!, la rubrica su film e documentari a carattere ambinetale, film,  corti, documentari e iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>,<a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche."

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter