EcoAzione! - Ashes and Snow (Ceneri e Neve), 2005

"Le immagini che propongo mostrano un mondo che non ha inizio né fine, sia dal punto di vista spaziale che temporale. Esploro il linguaggio e la sensibilità poetica condivisa, per ritrovare il terreno comune che esisteva quando le persone vivevano in armonia tra loro, con gli animali, nella natura." Questo è il senso dell’opera composita del canadese Gregory Colbert, creatore di Ashes and Snow.
 
Il lavoro di Gregory Colbert ha il suo esordio nei primi anni novanta quando l’artista decide di organizzare spedizioni fotografiche e documentaristiche nei luoghi che rappresentano il nostro unico mondo (e che, volendo, possiamo riconoscere durante la visione del film), quei territori comuni senza limiti geografici che esprimono il linguaggio primordiale degli equilibri a cui è necessario fare ritorno.
Colbert, in un progetto in progress che comprende il ricorso ad immagini fotografiche e all’uso di filmati ed è formato nel suo complesso anche da installazioni artistiche e da un romanzo epistolare, riprende insieme animali ed esseri umani per dar voce alla loro essenza di capolavori viventi della natura. E’ in questo modo che il documentario vero e proprio assume i tratti espressivi della poesia quando cattura la sostanza artistica dei momenti in cui uomo e animale interagiscono in modo spontaneo e improvvisato, come una sola specie, nella stessa dimensione. Ma la scelta di raccogliere una sorta di bestiario planetario che enumeri e registri le specie totemiche antenate dell’uomo, l'anamnesi verso il mito e la leggenda, diventa con il film il fondamento della metafora sui rapporti umani.
Precedente alla distribuzione dei segmenti filmati, è la pubblicazione del racconto che ha per protagonista un uomo che, nel corso di un viaggio lungo un anno, dà resoconto appassionato di questo alla sua compagna, attraverso 365 lettere. Quell'uomo che ha abbandonato tutto per riscoprire se stesso in “terre lontane”, con l'introspezione trova la via per la redenzione. Delle lettere, l'ultima, l'unica a venir inviata è quella che le raccoglie tutte: nella versione in inglese del film è la voce narrante di Laurence Fishburne che ne recita frammenti e, in un crescendo emotivo, svela alla fine l'entità stessa dell'opera di Gregory Colbert.
Quando il viaggiatore scrive alla sua amata, … brucia le lettere e lascia - le ceneri sulla neve - alla sponda del fiume. - Ritorna a primavera, quando la neve sciolta alzerà il fiume - e rileggi le mie lettere con gli occhi chiusi… e la invita a condividere la riscoperta di un idioma originale che non ha bisogno di simboli per essere compreso, allora diventa chiaro che il viaggio intrapreso e i mondi onirici percorsi in armonia con gli animali totemici sono il pretesto geniale che fa riflettere a proposito dell'incomunicabilità contemporanea: il messaggio finale, di amore assoluto, è la risposta ardente alla solitudine esistenziale e all'inaridimento della comunicazione interpersonale

Ashes and Snow (Ceneri e Neve), 2005
USA - 60'

Regia
: Gregory Colbert
Produzione
: Flying Elephants Productions

Fonte: sito ufficiale Ashes and Snow

Traduzioni e commenti a cura della Redazione di Effettoterra
<p>Oltre a informazioni su<strong> ashes and snow </strong>su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su ceneri e neve, gregory colbert. Eco Azione! è la rubrica su film e documentari a carattere ambientale, film, corti, documentari di Effetto Terra,puoi iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter