Edge: la mappatura delle zone dove gli animali rischiano l'estinzione

È stata appena disegnata la mappa planetaria che specchia le aree in cui dimorano le specie a rischio estinzione. Raffigurata da un’equipe di ricercatori internazionali, la cartina mostra come soltanto un’esigua percentuale di territorio sia riconosciuta come area protetta.
 
Appena il 5% dell'area in cui vive il maggior numero di mammiferi a rischio e non più del 15% di quelle che ospitano gli anfibi.
Nota come Edge, la mappa – prima nel suo genere – è stata ideata da un nugolo di scienziati coordinati dalla Società Zoologica di Londra. Rappresenta un primo passo nell'ottica della catalogazione a livello planetario delle zone scarsamente tutelate. Regioni dei cinque continenti in cui molte forme di vita – come i mammiferi e gli anfibi – sono a rischio estinzione. Il sudest asiatico, l’Africa meridionale e il Madagascar rientrano tra le più estese aree che sono incapaci di preservare le specie animali che vi risiedono. L’America centrale e quella meridionale, risultano essere un corridoio di migrazione importantissimo per la biodiversità, ma scarsamente protetto per le specie a rischio d'estinzione, soprattutto in merito agli anfibi. I risultati della ricerca sono stati pubblicati dalla rivista Plos One. In sintesi Edge mostra come i luoghi a rischio per i mammiferi siano diversi rispetto a quelli per gli anfibi, fatto dovuto ai fenomeni evolutivi e adattativi propri di queste due classi di vertebrati.
I risultati della mappatura – ha spiegato il responsabile della ricerca Jonathan Baillie – sono allarmanti. Attualmente solo il cinque per cento delle aree che abbiamo individuato come priorità per la salvaguardia dei mammiferi e il 15 per cento delle aree anfibie sono protette”.
Fonte: Ansa
 
 
<p>Oltre a informazioni sul <strong><em>edge, mammiferi rischio estinzione, anfibi rischio estinzione, </em></strong>su Effetto Terra puoi trovare informazioni su, specie a rischio,Jonathan Baillie e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.