Energia mini-idroelettrica

Energia mini-idroelettrica

Definizione

Il termine mini idroelettrico (dall’inglese small hydro) si riferisce a centrali elettriche che trasformano l’energia dell’acqua in energia elettrica, laddove le condizioni di portata e di salto dell’acqua sono in grado di generare potenze inferiori ai 10 megawatt, e che inoltre hanno un basso impatto ambientale e paesaggistico.

Si tratta di impianti di piccola dimensione, che recuperano energia dove ci sono piccole portate con alti salti, o viceversa. Attualmente in Italia e nel mondo questo tipo di impianti beneficia di incentivi per la produzione di energia elettrica in scala ridotta. Per mini idroelettrico si intende un piccolo impianto idroelettrico di potenza inferiore a 1 MW in grado di produrre energia elettrica sfruttando il normale corso dell’acqua dei ruscelli. L’energia mini idroelettrico sembra ormai essere sul punto di diffondersi in tutto il globo. Soprattutto dopo che la Federal Energy Regulatory Commission (FERC) americana ha approvato le indagini preliminari per valutare la proposta di Free Flow Power, una start-up, di installare centinaia turbine idrocinetiche nelle acque del fiume Mississippi. Partendo dal 2005 il numero di piccole installazioni small-hydro sono cresciute del 8% per aumentare la capacita’ di piccolo idroelettrico mondiale a 66 Gigawatt. Circa il 50% di questi impianti erano localizzati in Cina (con 38,5 GW), seguito dal Giappone (3,5 GW) e dagli Stati Uniti (3 GW).
Questi impianti utilizzano turbine di tipo Kaplan, Pelton o Francis a seconda delle loro caratteristiche, oppure tecnologie meno “convenzionali” come le coclee (viti senza fine) o i rotori (i classici “mulini”). Esistono anche impianti molto piccoli, con potenza inferiore a 10 kilowatt, utilizzati per l’autoconsumo nelle zone rurali, come i rifugi alpini, i campeggi o le malghe.
Anche le imprese private una volta ottenute le necessarie autorizzazioni possono avviare un’attività legata allo sfruttamento di un piccolo corso d’acqua per trarre energia elettrica da rivendere all’operatore della rete nazionale. Il sistema di business dell’energia distribuita tramite il mini-idroelettrico è simile a quello del fotovoltaico.

Inviato in

Inviato da Gianmauro Brondello il 15 febbraio, 2011 - 18:38

Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter