Energia geotermica

Energia geotermica

Definizione

Il termine Geotermia significa calore dalla terra, ossia l’energia termica accumulata nel sotterraneo del nostro pianeta. La temperatura del suolo aumenta in maniera proporzionale man mano che si scende in profondità, ogni 100 metri la temperatura cresce di +3° C. In alcune particolari zone questa caratteristica naturale del pianeta si accentua con temperature nel sottosuolo leggermente più alte della media, ad esempio a causa di fenomeni vulcanici o tettonici.
 
La prima utilizzazione dell’energia geotermica per produrre energia elettrica avvenne il 4 luglio 1904 in Italia per merito del principe Piero Ginori Conti che sperimentò il primo generatore geotermico a Larderello in Toscana.
E’ possibile sfruttare l’energia geotermica trasportandola in superficie utilizzando come vettore l’acqua contenuta all’interno di sonde geotermiche, che vengono inserite nel terreno a profondità generalmente variabili tra i 60 e i 120 metri.
I vapori provenienti dalle sorgenti d’acqua nel sottosuolo sono indirizzati verso particolari turbine adibite alla produzione di energia elettrica. La principale applicazione del vapore naturale proveniente dal sottosuolo e la generazione di energia elettrica tramite turbine. Il calore sprigionato dai vapori può anche essere riutilizzato per servire attività locali di teleriscaldamento, le coltivazioni in serra e nei stabilimenti termali.
 

Inviato in

Inviato da Gianmauro Brondello il 15 febbraio, 2011 - 18:16

Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter