Giornata nazionale contro lo spreco alimentare

L’Italia avrà presto un Piano nazionale di prevenzione dello spreco alimentare (Pinpas). Il Ministero dell’Ambiente, per sensibilizzare gli italiani contro lo spreco alimentare, ha proclamato il 5 febbraio Giornata nazionale contro lo spreco alimentare.
 
Andrea Orlando, Ministro dell’Ambiente, ha avviato la strategia contro lo spreco alimentare. “L’Italia si dota di un Programma nazionale di prevenzione degli sprechi alimentari (Pinpas), nell’ambito del Piano nazionale di prevenzione dei rifiuti”: ha detto Orlando all’apertura del gruppo di lavoro. Infatti per iniziativa del Gruppo di Lavoro coordinato da Andrea Segrè, docente all'Università di Bologna, fondatore e Presidente di Last Minute Market e promotore della campagna europea, il 5 febbraio 2014 sara’ convocata a Roma la Consulta degli stakeholders chiamati a contribuire alla definizione del Pinpas.
Il gruppo sarà il motore di elaborazione del Pinpas che "sarà il portato di un'elaborazione congiunta - spiega Andrea Segrè - da svilupparsi in una vera e propria Consulta composta da enti, associazioni, organizzazioni e imprese. Tutti gli attori della filiera e le organizzazioni attive nella lotta agli sprechi alimentari che vogliono dare il proprio contributo saranno chiamati a esprimere indicazioni e buone pratiche”.
Il 5 febbraio diventa così la Giornata nazionale contro lo spreco del cibo. Fra le priorità l’Istituzione dell’Anno europeo contro lo Spreco nel 2015, in concomitanza con l’Expo di Milano.
L'Italia si attrezza, quindi, di un piano per prevenire e ridurre gli sprechi di cibo. Prevenire lo spreco è un modo per re-distribuire risorse a chi ha più bisogno, ma anche un modo per ridurre lo sperpero di risorse naturali, come la terra, l'acqua e l'energia”: continua Orland.
Secondo il rapporto 2013 sullo spreco alimentare domestico, fatto dall'Osservatorio Waste Watcher ogni famiglia italiana alla settimana getta in media 200 grammi di alimenti. Lo studio di Last Minute Market, inoltre, fa sapere che in un anno, in Italia, si potrebbero recuperare 1,2 milioni di tonnellate di derrate che restano nei campi, 2 milioni di tonnellate di cibo dalle industrie agroalimentari e oltre 300.000 tonnellate dalla distribuzione.
Il Pinpas si concentrerà innanzitutto sulla definizione di misure volte a ridurre la quantità di prodotti alimentari destinati al consumo che finiscono tra i rifiuti. Attraverso la prima campagna di sensibilizzazione nazionale contro lo spreco alimentare in Italia, il Piano potrà incidere anche sul versante domestico, tra il frigorifero e la pattumiera di casa, dove lo spreco alimentare arriva a toccare lo 0,5% del Pil.
 
Fonte: minambiente.it; lastminutemarket.it
 
 
<p>Oltre a informazioni su<strong><em> giornata nazionale contro lo spreco alimentare, pinpas, </em></strong><strong><em><em>programma nazionale di prevenzione degli sprechi alimentari</em> </em></strong><strong><em></em></strong><strong><em></em></strong>su Effetto Terra puoi trovare informazioni su spreco alimentare, iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter