Negozio prodotti alla spina

Cosa posso fare per aprire un negozio di prodotti alla spina?

Inviato in

Inviato da Anonimo il 21 settembre, 2009 - 11:28

Gianmauro Brondello | 21 settembre, 2009 - 11:31

Tenga conto che Effetto Terra, come sportello ha radicamento sul territorio di appartenenza, quindi il Piemonte, di seguito se lo ritiene utile le forniscono alcune informazioni rispetto appunto alla realtà regionale.
Per poter aprire un eco – shop (o un punto vendita per detersivi alla spina), bisognerebbe verificare a livello regionale se esistono finanziamenti specifici, (al momento per quanto ci risulta a livello nazionale no), però sicuramente è possibile accedere alle opportunità offerta da Regione e Provincia per avviare un’attività in proprio, dove studi di fattibilità, consulenze e tutoraggi sono previsti, mentre per l’acquisto di macchinari ed altre spese, possono essere erogati finanziamenti a seconda dell’occupazione.
Non conoscendo la vostra ubicazione geografica, vi riporto alcuni esempi:
Nel primo caso qualche riferimento in merito per farsi un’idea può consultare per la Provincia di Lucca al seguente indirizzo www.vostrisoldi.it/articolo/risparmio-e-ambiente-in-toscana-il-primo-negozio-alla-spina/17695/

Mentre nel secondo l’esperienza è inerente il territorio piemontese:

Troverà esaurienti risposte e riferimenti al seguente indirizzo web:
Sportello MIP – Mettersi In Proprio della Provincia di Torino
http://www.mettersinproprio.it/leggi.php

In merito alla distribuzione dei detersivi alla spina, invece il discorso è un po’ più articolato. Attualmente alcune regioni finanziano alcuni progetti, in Piemonte ad esempio è stato avviato in passato il progetto GDO - Grande Distribuzione Organizzata, coordinato dall’istituto di ricerca Ecologos di Torino. Dopo i detergenti sarà la volta di un nuovo prodotto disimballato (scelto in base alle esigenze dei cittadini), per arrivare a creare un’offerta che andrà dalla pasta ai legumi sfusi, con l’obiettivo ultimo di disimballare, in cinque anni, i negozi. Naturalmente il Progetto Riducimballi (che ha sperimentato un servizio di distribuzione attraverso un furgone) privilegia o grande catene distributive o Enti locali, ma alcune sperimentazioni sono in atto (veda sopra), pertanto le consigliamo di contattare i seguenti riferimenti, disponibili a qualsiasi delucidazione:

- www.riducimballi.it

Ecologos - Ente di ricerca ambientale applicata
Sede legale: Via Mongrando 38
10153 Torino - tel-fax: 011-19707846
www.ecologos.it

Infine provare a contattare direttamente la Regione potrebbe essere utile in quanto la stessa tra i molti compiti conferitigli spesso svolge l' attività di programmazione ed indirizzo in materia rifiuti tramite l'adozione di differenti strumenti tra i quali merita ricordare: la predisposizione di criteri tecnici, finanziari e procedurali per la concessione di contributi.
Purtroppo al momento non abbiamo contatti diretti con aziende in questo campo, le consiglio pertanto di consultare le realtà sottoelencate, che hanno servizi simili a quello da lei ipotizzato, inoltre le segnalo un'iniziativa al seguente link http://www.emporiobio.it/progetto.html che offre ai negozianti che vi aderiscono i dispenser per alimenti e la possibilità di aprire punti vendita www.emporiobio.it/emporio_bio.html.

Inoltre in rete si possono trovare alcuni riferimenti che dovrebbero essere in grado di fornire informazioni in merito all’apertura di punti vendita o alla distribuzione, anche se immagino a livello territoriale:

- a Roma Martina Giulianelli: martinagiulianelli885@hotmail.com
- per il Sud: http://www.chimiclean.it/sfusi.html

Per aprire un punto vendita di detersivi alla spina ci si può rivolgere ad un franchising, oltre a quelli sinora segnalati:

- Mille Bolle
- Lympha
- AQSystem
- Saponando
- Bollicino.it

Il suggerimento, essendo questi ultimi ditte spesso produttrici e di appunto avere bene a mente questa sfumatura, in merito ai suoi obiettivi.

Qui può trovare alcune considerazioni http://biodetersivi.blogspot.com/2009/03/detersivi-alla-spina-e-ricariche-alcune.html
http://www.detersivisfusi.it/?pagina=progetti

»

Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter