Vela responsabile: a Sanremo con Flash Vela, un modo consapevole per conoscere il mare

Abbiamo intervistato Roberto e Paolo del Circolo Sportivo Dilettantistico FLASHVELA di Sanremo. Una delle maggiori realtà del Ponente Ligure in merito alla vela responsabile, con un’ampia offerta di corsi, regate e vacanze, in grado di garantire un "turismo rispettoso delle genti e dei luoghi". A loro abbiamo chiesto come turismo responsabile e scuola di vela possano e debbano interagire per assicurare un futuro sostenibile al Mediterraneo.


Perchè nasce Flash Vela, non un semplice circolo velico o scuola di vela ?

Per iniziativa di due marinai, Roberto Raineri e Paolo Pinto, si costituisce nel 2001 la FLASH VELA D'ALTURA, lo scopo è quello di introdurre nel lavoro di insegnamento della vela e in generale nella pratica velica nuove sensibilità, dare quindi un valore aggiunto al proprio operato accentuando il carattere di socialità correlato allo sport velico e in generale nell'impegno alla salvaguardia dell'ambiente mare.

Da un po’ di tempo a questa parte, si sente sempre più parlare di vela responsabile, diporto sostenibile e vela in sicurezza o responsabile. Puoi spiegarci cosa vuol dire ? E cosa differenzia Flash Vela da altre realtà, che applicano questi concetti ?
VELAFLASH gestisce 6 barche a vela di lunghezza variabile dagli 11 ai 20 metri che possono ospitare da sei a 15 persone in cabine doppie (cuccette singole e/o matrimoniali). Non viene richiesta alcuna preparazione specifica in ambito velico, i neofiti dai 15 anni in su sono ben accetti.
Le barche sono attrezzate di cucina, bagno ed il necessario per le necessità primarie dell’equipaggio. La base nautica principale è a Sanremo dove VELAFLASH dispone di un locale uso ufficio, dal 2006 è operativa anche una base a Genova. Gli operatori coinvolti nelle attività Velaflash sono 4 a tempo pieno più vari collaboratori saltuari.
Tutte le nostre attività hanno in comune queste pratiche:

  • conoscenza degli elementi base di biologia marina,
  • la cambusa a bordo come momento importante per l’equipaggio di discussione e operatività: il consumo critico trova qui un’applicazione comune e partecipata,
  • criteri di sostenibilità del turismo nautico con particolare riferimento ai problemi ambientali del Mar Ligure, (la vela come momento topico dello slow-travel e, come mezzo di spostamento, tra quelli a minor impatto)
  • contestualizzazione dell’evento proposto nell’ambito sociale di riferimento.

Vela flash ha una collaborazione attiva con Codess cultura, che è una cooperativa che offre una gamma molto ampia di servizi che hanno come comune denominatore: la diffusione, la promozione e la valorizzazione dei beni culturali senza perdere mai di vista la qualità e l'etica del lavoro.

Cosa pensi si debba fare per creare più visibilità intorno alle tematiche della sostenibilità e del turismo responsabile ? Come è possibile fare rete concretamente e non sulla carta ? Le Istituzioni possono e devono intervenire in qualche modo ?
Senza dubbio la strategia vincente è quella di “fare rete”, a questo proposito all'inizio del 2008 a Sanremo si è costituita la Rete del Turismo Responsabile del Ponente ligure, una associazione di secondo livello che riunisce una quindicina di società ed associazioni che operano in ambito turistico nel Ponente Ligure dal Savonese fino al confine italo francese.
La composizione è molto varia, cooperative di guide turistiche, agriturismi, bed and breakfast, associazioni ambientaliste, scuole di vela ecc.
Obiettivo comune quello di proporre un "turismo rispettoso delle genti e dei luoghi", un turismo attento e non distruttivo che valorizzi le tipicità culturali ed ambientali del territorio.

Il CIRCOLO SPORTIVO DILETTANTISTICO VELAFLASH
è associato UISP (Unione Italiana Sport PerTutti) e alla Lega Nazionale Vela e Windsurf, con i quali condivide impegno sociale e obiettivi sportivi e ricreativi. Dal 2004 FLASH è socio AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile),condividendone principi e finalità. L’idea è quella di promuovere un turismo nautico a basso impatto ambientale, attento alle specificità socioculturali delle nostre mete e consapevole dei problemi dell’habitat marino. FLASH aderisce quindi alla “Carta d’identità per viaggi sostenibili”. FLASH è anche una Scuola di vela con possibilità di effettuare corsi di tutti i livelli.

www.flashvela.it
Vela Flash, sul mercato di Effetto Terra

Oltre a informazioni sui <em><strong>corsi di vela</strong></em>, su Effetto Terra, puoi trovare informazioni sul turismo responsabile, barca a vela, vela responsabile e vacanze in barca a vela e iscriverti a <a href="http://www.effettoterra.org/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="http://www.effettoterra.org/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="http://www.effettoterra.org/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="http://www.effettoterra.org/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche."

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter