iWorry Say NO to ivory. Marcia Internazionale per salvare gli elefanti

Il 4 ottobre in 15 capitali del mondo, si terrà una marcia di solidarietà per gli elefanti: un'unica e grande manifestazione per rendere consapevoli quante più persone possibili, governi inclusi, dell'imminente estinzione della specie.
 
La marcia internazionale per gli elefanti, è stata lanciata dalla fondazione The David Sheldrick Wildlife Trust (DSWT), nel mese di agosto 2013. Gli organizzatori sostengono che mai come ora è in atto un massacro degli elefanti a causa dell'avorio e che bisogna fermarlo. Nonostante le leggi a livello internazionale bandiscano il commercio di avorio, l'incremento della domanda ha fatto prosperare il mercato nero ed il bracconaggio. “Se il bracconaggio continuerà a questi livelli, gli elefanti si estingueranno entro il 2025. Dobbiamo fare qualcosa. iWorry è una campagna ideata dal DSWT e costituirà il tema guida della marcia con un unico messaggio di no all'avorio - Say NO to ivory”.
Il DSWT è una organizzazione che lavora in prima linea per il recupero e la rieducazione dei cuccioli orfani di elefante in Kenya. Lavorando sul campo il DSWT è testimone delle conseguenze del commercio illegale di avorio dal momento che vengono ritrovati ogni giorno molti cuccioli orfani di elefante e cadaveri delle loro madri a cui sono state sradicate le zanne e vendute sul mercato illegale di avorio.
I risultati del commercio illegale di avorio e di altre parti di animali selvatici sono i seguenti: “Ogni 15 minuti un elefante viene ucciso per le sue zanne e 36,000 elefanti all'anno vengono massacrati; Associazioni criminali e gruppi terroristici sfruttano il ricavato del commercio e minacciano la sicurezza nazionale e mondiale; nei paesi e nelle comunità dove il turismo costituisce la fonte principale di guadagno, milioni di persone rischiano di perdere il lavoro e quindi il loro sostentamento; nei paesi in via di sviluppo ogni calo del reddito potrebbe portare ad un aumento dell'aiuto economico internazionale attraverso un aumento delle tasse per risanare il debito pubblico; negli ultimi dieci anni più di 1,000 ranger sono stati uccisi durante la loro missione, lasciando le famiglie senza un padre, un marito ed un reddito. In Kenya dove il turismo fornisce lavoro ad una persona su quattro sono rimasti solo 30,000 elefanti. Nei primi otto mesi del 2013, 190 elefanti e 2 ranger sono stati uccisi a causa del bracconaggio”. Dame Daphne Sheldrick, fondatrice del DSWT, continua: “Un mondo senza elefanti è difficile da concepire. La loro estinzione causerà non solo un dolore profondo ma anche una notevole e grave tensione politica ed economica in Africa”. La conoscenza che ha Dame Daphne dell'intelligenza e delle emozioni, simili a quelle umane, degli elefanti è incommensurabile avendo con successo recuperato e rieducato più di 150 cuccioli di elefante rimasti orfani.
La campagna iWorry ha ottenuto il supporto di molte personalità dello spettacolo inclusi l'attore comico Ricky Gervais, Stephen Fry e l'attrice Joanna Lumley che ha dichiarato “Il bracconaggio per l'avorio sta aumentando, non lo possiamo permettere. Possiamo fare la differenza solo se ci alziamo tutti in piedi e diamo voce agli elefanti”.
Le città che aderiscono alla marcia sono: Arusha, Bangkok, Buenos Aires, Città del Capo, Edimburgo, Londra, Los Angeles, Melbourne, Monaco, Nairobi, Roma, Toronto, Washington DC, Wellington, New York.
A Time Square un cartellone digitale animato racconterà la storia degli ultimi elefanti selvatici rimasti sulla Terra, richiamando l'attenzione del pubblico per fermare il massacro. La campagna di sensibilizzazione verrà proiettata per circa un mese sul mega cartellone situato a Broadway tra la 46esima e la 47esima strada. Lo spot creato dall'associazione March for Elephants con l'artista Jay Asher, racconta attraverso immagini artistiche la tragedia dell'estinzione degli elefanti.
ASSOCIAZIONI ATTUALMENTE PARTECIPANTI ALLA MARCIA INTERNAZIONALE A ROMA: Animal Amnesty, Animalisti Italiani, Associazione Animali Esotici, Cheetah Conservation Fund, Enpa, Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente,Federtrek, Lav, Leida, Lipu, Oipa, Lega Nazionale Difesa del Cane.
Città dove avrà luogo la marcia
Per maggiori informazioni:
Fonte: iworry.org; sheldrickwildlifetrust.org; Ansa
 
 
<p>Oltre a informazioni su<strong><em> </em></strong><strong><em><em><strong>marcia internazionale per gli elefanti</strong></em>, iworry, iworry so no to ivory </em></strong>su Effetto Terra puoi trovare informazioni su mercato illegale avorio, coomercio illegale avorio, bracconaggio elefanti, e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter