Il riuso

Quando si parla di riuso, si intende recupero di materiali o di sostanze di scarto o di rifiuto riutilizzabili in un nuovo ciclo produttivo ? O di tutto questo.
La società in cui viviamo ci porta a stare sempre al passo con i tempi e quindi a rinnovarci e rinnovare in continuazione il nostro modo di vivere condizionando le scelte che facciamo ogni giorno in materia di abbigliamento, complementi d'arredo per la casa, oggetti vari. Pensando al fatto che ormai tutti,con una formula di finanziamento che più ci "aggrada", possiamo permetterci "tutto", ci dimentichiamo che per acquistare alcuni beni abbiamo dovuto far sacrificim vanificati quando buttiamo la "roba" vecchia anche se ancora funzionante. Pochi di noi pensano al fatto che ad esempio i nostri mobili di casa, piuttosto che i nostri vestiti, o qualunque altro oggetto che viene sostituito perché non più in voga, possano essere inseriti in una rete di riuso/riciclo che permetterebbe a molti di "disfarsi" dell'articolo ormai superato con molta facilità, e a molti altri di poter acquistare a prezzi più che vantaggiosi. Eppure esistono realtà e proposte sul territorio, a cosa è dovuto la scarrsa sensibilizzazione di singoli e istituzioni ?

Inviato in

Inviato da Gianmauro Brondello il 10 ottobre, 2007 - 16:31

santino | 11 ottobre, 2007 - 18:44

Salve, sono Santino e mi sono "imbattuto" su questo forum mentre visitavo (come faccio da un po' di tempo a questa parte) il sito effetto terra;Parlando di riuso e dopo aver letto le considerazioni del Sig.Brondello, a mio parere, più che di scarsa sensibilità da parte dei singoli, si può parlare di pigrizia, probabilmente dovuta al fatto che acquistando un articolo nuovo (mobile, elettrodomestico. etc.), la prima azione che ci viene in mente è quella di eliminare al più presto quello vecchio buttandolo in un qualsiasi cassonetto, o abbandonandolo in qualche angolo di strada, ignorando l'esistenza di una rete che si occupa di riuso/riciclo, (che è trattata molto bene su questo sito alla categoria SERVIZI - SCHEDE TEMATICHE), e non pensando che così facendo, non facciamo altro che alimentare il mercato dei finanziamenti, o quello delle grandi case produttrici di abbigliamento, elettrodomestici, mobili, eccetera.
Mi scuso per la lunghezza del mio commento, ma penso che dovremmo un po' tutti farci un esame di coscienza, ed infine farci due calcoli per capire quanto risparmieremmo se entrassimo nell'ottica del riuso, ovvero quella dove rimetti in "commercio" i tuoi oggetti usati a piccoli prezzi, e ne acquisti altri sempre a piccoli prezzi!
Per quanto riguarda la sensibilizzazione delle istituzioni, non è un campo che mi compete, quindi lascio la parola ad altri.
Grazie, Santino.

»

Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter