Mondiali di calcio e Olimpiadi Brasile: l'altra faccia della medaglia

 
Su comune-info.net, è online un'interessante reportage di approfondimento, su quanto sta accadendo in Brasile, in particolar modo a Rio de Janeiro all'alba dei prossimi mondiali di calcio e olimpiadi.
Segnano le case da abbattere come facevano i nazisti. I bulldozer al servizio dei grandi capitali e delle imprese di costruzioni che finanziano i partiti di un Brasile sempre più potente e aggressivo spianano la strada. Avanza l’urbanistica meravigliosa che brillerà sotto i riflettori prima del Mundial e poi delle Olimpiadi. A pagare sono i poveri delle favelas più antiche, espulsi dallo sviluppo ed esclusi dalle vie di comunicazione progettate ad uso esclusivo dei turisti. Chi prova a resistere deve essere un delinquente, da consegnare alle cure della polizia militare «pacificatrice».
Le città brasiliane, in particolare Rio de Janeiro, mostrano in questo momento il volto meno benevolo dell’accumulazione per esproprio: interventi militari nelle favelas, demolizioni di case ed espulsione di comunità presenti da decenni in zone ora divenute interessanti per il capitale, come al Morro da Providencia (sul Colle della Provvidenza si è insediata la prima favela di Rio, ndt), il più antico della città. 
 
Fonte: comune-info.net
 
 
<p>Oltre a informazioni su<strong><em> olimpiadi brasile, mondiali di calcio brasile</em>,</strong> su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su speculazione edilizia, morro da providencia e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>,<a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter