Milano. Per chi ha l’auto elettrica il parcheggio è gratis

Mezzi pubblici, auto elettriche, biciclette, congestion charge e come ultimo, il parcheggio gratuito per i veicoli elettrici hanno fatto calare del 30% la presenza di elementi nocivi nell’aria di Milano.
 
Da giovedì 14 novembre, è possibile fare richiesta per il contrassegno che permette il parcheggio gratuito in tutte le strisce blu e gialle della città per le auto elettriche. Tutti i possessori di auto elettriche potranno presentare la richiesta, completa delle proprie generalità e del numero di targa, allegando fotocopia del libretto di circolazione e una marca erariale da 16 euro. Il contrassegno, che dovrà essere esposto in modo visibile sul cruscotto dell’auto, non dà diritto a parcheggiare nei posti riservati con apposita segnaletica a specifiche tipologie di utenti: per esempio, non si può sostare sugli spazi per persone con disabilità, per vetture GuidaMi o per il carico/scarico.
Ad oggi, a Milano, per gli iscritti al servizio ‘E-moving’ di A2a, sono attivi 64 punti di ricarica pubblica, cui si sono aggiunti di recente anche quelli presenti nelle 15 Isole digitali. Dal sito www.e-moving.it è possibile effettuare la registrazione. A questo link è disponibile, inoltre, la mappa con i punti di ricarica in città (A2a e Isole digitali): http://bit.ly/punti_ricarica.
Il progetto del parcheggio gratuito su tutte le strisce blu e gialle della città per le auto elettriche fa parte di PRIA (Piano regionale per gli interventi per la qualità dell'Aria), che è la prima risposta concreta alle direttive comunitarie sull'inquinamento dell'aria e contiene misure strutturali e non più emergenziali, in quanto non è possibile intervenire soltanto quando i picchi vengono superati, ma serve dotarsi di una serie di normative strutturali sulle emissioni e intervenire sui comportamenti dei cittadini e delle imprese, comportamenti che causano le emissioni che arrivano poi nell'atmosfera. Il Pria prevede 91 Misure, per un totale stimato di 2 miliardi di euro di investimenti. In particolare, 40 di queste misure riguardano i trasporti su strada e la mobilità, 37 concernono le fonti rinnovabili e altre 14 misure vertono sulle attività agricole e forestali. Quando si tenta di migliorare la qualità dell'aria a livello locale, le azioni sul traffico sono la scelta più ovvia. La risoluzione dei problemi locali può essere ottenuta attraverso la riduzione delle emissioni di veicoli più inquinanti e la riduzione del traffico, ad esempio attraverso la promozione di mezzi di trasporto pubblico. Problemi locali potrebbero anche essere risolti con soluzioni progettuali, come l’esempio sopra citato del Comune di Milano.
 
Fonte: sicurauto.it; comunemilano.it
 
 
<p>Oltre a informazioni su<strong><em> parcheggi gratuiti milano auto elettriche, parcheggi gratuiti milano, auto elettriche milano </em></strong><strong><em></em></strong><strong><em></em></strong>su Effetto Terra puoi trovare informazioni su isole digitali milano, ricarica auto elettrica milano, cambiamenti climatici a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter