Panettone Vegan

E’ possibile preparare il più classico dei dolci natalizi facendo a meno di  uova, latte e burro? E' possibile, basta scegliere di preparare un panettone vegan , dolce e soffice ma cruelty free e adatto a chiunque abbia problemi allergologici. Presentiamo una delle ricette must della rete.
 
Ingredienti:
  • 800 gr di farina manitoba
  • 25 gr Lievito di birra (1 cubetto)
  • 200 gr Margarina vegetale bio
  • 3-4 cucchiaini di agar agar
  • 400 gr di fruttosio (ho usato Fruttil)
  • 150 gr di canditi assortiti e uvetta sultanina
  • mezza stecca di vaniglia
  • acqua tiepida per i vari rimpasti
  • un pizzico di sale
  • 130-140 ml di latte di soia
1° PROCEDIMENTO:
La sera in una ciotola si scioglie il lievito di birra nel latte di soia tiepido e si aggiunge un po’ alla volta 200 gr di farina, impastando bene e a lungo (circa 15 minuti). Deve risultare un impasto elastico. Formare poi una palla, coprirla con un tovagliolo e lasciarla lievitare tutta la notte in un luogo asciutto e non freddo. Io l’ho messa nel forno tiepidino.
2° PROCEDIMENTO:
Riprendere la matrice di lievito e lavorarla a lungo (altri 15-20 minuti) sulla spianatoia aggiungendo 100 gr di farina e un pochina di acqua tiepida. La quantità dell’acqua è difficile da stabilire, mettetene pochissima per volta… credo cmq che si vada intorno ai 50 ml. Lasciare lievitare per 2 ore in un luogo caldo e asciutto.
3° PROCEDIMENTO:
Ripetere la stessa operazione, aggiungendo altri 100 gr di farina e acqua tiepida. L’impasto deve sempre risultare elastico e va sempre lavorato bene e a lungo. Lasciare lievitare per altre 3 ore (anche 4). Mettere a mollo l’uvetta con acqua tiepida e maraschino per almeno un’ora.
4° PROCEDIMENTO:
Passate le 3 ore, sciogliete la margarina senza farla sfrigolare, meglio a bagno maria o nel microonde. Sciogliere il fruttosio e il pizzico di sale in pochissima acqua aromatizzata con la stecca di vaniglia a fiamma molto bassa. Io ho fatto un errore: ho messo troppa acqua e per questo non sn riuscita ad amalgamare bene tutto il fruttosio all’impasto. Togliere dal fuoco, fare intiepidire e aggiungere lentamente i cucchiaini di agar agar finchè non saranno completamente sciolti. Imburrare con la margarina e infarinare uno stampo da panettone, io ne ho uno in alluminio, ma anche di carta o in silicone vanno benissimo!
Riprendere l’impasto e lavorarlo con i restanti 400 gr di farina alternando la margarina fusa al composto di fruttosio e agar agar. Lavorare a lungo l’impasto inserendo verso la fine anche l’uvetta, ben strizzata ed infarinata ed i canditi. Traferire la palla nello stampo, coprirla con un tovagliolo e lasciarla lievitare per almeno 3 ore.
5° PROCEDIMENTO:
Per quanto riguarda la cottura, se avete un forno statico mettete la temperatura a 200°, se invece è ventilato (come il mio) a 180°. Mettere il panettone in forno solo quando la temperatura è quella giusta e sul ripiano più basso. Cuocendo, lieviterà ancora e va evitato quindi che tocchi la parte alta del forno. Farlo cuocere per circa 50 minuti o fino a quando si è ben colorato o la superficie è diventata bruna.

Fonte: Vegan Blog
 

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter