Come preparare le Tisane: gli Infusi

Il più antico modo di somministrare i principi attivi delle piante è quello della tisana. Le tisane possono presentarsi sotto forma di infuso, decotto, semicupio, cataplasma, ognuna con proprietà e metodi di realizzazione differenze. Iniziamo dagli infusi.

La tisana è il miglior modo di somministrare i principi attivi delle piante anche perché l’acqua è il miglior solvente naturale. Per preparare un infuso bisogna aggiungere all’acqua bollita alle erbe e lasciarle in infusione per un periodo compreso tra i 10 e i 25 minuti.

INFUSO
Un infuso è una bevanda molto simile al tè. L’acqua deve essere portata vicino al punto di ebollizione ma non a completa ebollizione, poiché questa condizione disperderebbe nel vapore i preziosissimi oli volatili. E’ importate usare questo metodo per i fiori e le foglie della pianta. La quantità standard dovrebbe essere giornalmente sufficiente per tre dosi. Si può bere caldo o freddo.

  • Quantità: 30 g di erba medicinale essiccata o 75g di erba fresca in 500 ml d’acqua.
  • Utensili: Teiera con coperchio, colino tazza da tè.

Procedimento: versa l’erba in una brocca con coperchio. Versa l’acqua bollente sull’erba. Lascia in infusione per 10 minuti, poi filtra attraverso un colino. Conserva in una caraffa e in un luogo fresco.

Fonti: www.scuolamedicasalernitana.ithttp://www.benessereblog.it/, Rivista Tisane  edizioni Ecolibri


Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter