Echinacea: un rimedio naturale contro il freddo

Fino a poco tempo fa in pochi erano a conoscenza delle virtù a dir poco miracolose dell'Echinacea, nonostante il suo utilizzo a scopi terapeutici risalga agli Indiani d'America. L'Echinacea è originaria del Nord America e  veniva usata dagli Amerindi sulle ferite, per favorire la cicatrizzazione e bloccare le infezioni. Oggi è un rimedio naturale molto usato per combattere le infreddature.
 
Nell'antichità, questa pianta veniva frequentemente sfruttata dalle popolazioni del luogo che abitavano l'America del Nord: tali popoli sfruttavano l'echinacea per la preparazione di composti ad uso medicinale, che veniva assunti sia per via interna che esterna.

Entrando maggiormente nello specifico, queste antiche popolazioni utilizzavano in modo sapiente le radici della pianta di echinacea, per il semplice motivo che rappresentavano la parte maggiormente ricca di principi attivi, che potevano essere utilmente sfruttati per scopi medicinali.

Oggi, l'Echinacea è ampiamente sfruttata come stimolante per le difese immunitarie. La possiamo reperire in qualsiasi supermercato in comode bustine da tè in unione con altre piante in grado di aumentarne gli effetti benefici sul nostro organismo. Per i bambini con alle spalle tonsilliti, bronchiti è un toccasana! Con l'infuso di Echinacea possiamo, inoltre, preparare per i nostri piccoli debilitati e disidratati da febbre, mal di gola ecc. ecc., deliziosi ghiacciolini naturalmente colorati molto più salutari rispetto ai soliti pieni di coloranti e chissà cos'altro; a questo proposito consiglio anche l'infuso di malva ottimo anche senza zucchero. Possiamo trovare l'echinacea in farmacia in numerosi preparati miscelata alla vitamina C, alla propoli ecc. E' bene comunque sempre specificare se siamo alla ricerca di un rimedio per noi o per i nostri bambini perché in età pediatrica è sempre preferibile tenersi sui bassi dosaggi. Con i bambini funziona perfettamente sia come cura che come prevenzione.

Controindicazioni
Uno dei principali pericoli dovuti all'assunzione di sostanze a base di echinacea è rappresentato dall'alta possibilità che si verifichino delle allergie.

La pianta di echinacea appartiene alla grande famiglia delle Asteracee: nel caso in cui una persona abbia un'allergia provata rispetto a tale insieme di piante è sempre meglio cercare di evitare qualsiasi prodotto a base di echinacea.

Inoltre, tutte quelle persone che presentano un'allergia al polline o che sono spesso colpiti da raffreddori da fieno, dovrebbero avere l'accortezza di eseguire dei test medici prima di provvedere all'assunzione di prodotti realizzati con echinacea, sopratutto quelli che presentano al loro interno derivati da pianta fresca.

Nella maggior parte dei casi, gli estratti secchi e le pastiglie a base di echinacea risultano sempre ben tollerati ed hanno il pregio di non provocare, almeno nella maggioranza delle situazioni, una reazione allergica.

Fonte: Giardinaggio.net, Rimedi Naturali
 
<p>Oltre a informazioni su l'<strong>Echinacea </strong>su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su rimedi naturali,curarsi con le erbe,agave,aloe vera,gel,erbe curative. Puoi iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter