Il miele: benessere degli dei

Come è noto il miele è una sostanza prodotta dalle api, largamente utilizzato nell’antichità, ha costituito per secoli l’unica sostanza dolcificante, considerato anche nella mitologia come nettare degli dei. Il miele comunque lo si voglia oggi definire è a tutti gli effetti un alimento salutare che fornisce all’organismo energie immediatamente disponibili.

E' costituito prevalentemente di zuccheri semplici (glucosio e fruttosio in percentuali diverse: tale rapporto è molto importante poiché, ad un elevato rapporto in glucosio corrisponde un'alta tendenza alla cristallizzazione) e presenta una facile digeribilità. Di fatto Il glucosio entra direttamente in circolo e viene quindi utilizzato immediatamente, mentre il fruttosio è consumato più lentamente garantendo un apporto energetico diluito nel tempo.E’ consigliato per chi compie sforzi fisici, mentali, contro lo stress, contro l’effetto destrutturate delle terapie antibiotiche e farmacologiche prolungate. Anche per chi soffre di diabete sotto controllo medico il miele può essere assunto. Si conserva il miele in vasetti di vetro, al buio in luoghi che non superino i 20° C. da utilizzare entro i primi due anni dalla data di confezionamento.Il miele non è da considerarsi unicamente un alimento, bensì una panacea per molti disturbi, un vero e proprio antibiotico naturale. Il miele è, infatti, una miniera di minerali, oligo elementi e vitamine. Il miele migliore contro le affezioni delle vie respiratorie come riportato nei migliori siti che trattano i temi dei rimedi naturali  è il miele d'eucalipto, per le sue proprietà antisettiche, espettoranti, calmanti della tosse. A un cucchiaino di miele si possono aggiungere due o tre gocce di propoli per potenziarne gli effetti antibatterici. Il miele d'abete è altrettanto efficace per l'apparato respiratorio ma c'è da dire che essendo più liquido risulta spesso maggiormente gradito. A causa della minore densità, il miele d'abete ben si adatta alla preparazione di due noti rimedi della nonna: il cosiddetto miele ai chiodi di garofano. Contro raffreddore e febbre si può amalgamare un cucchiaio di miele e un rosso d'uovo per poi versare la miscela in una tazza di latte caldo.  Aggiungere cinque chiodi di garofano- dall'elevato potere anestetico! - in un piccolo barattolo di miele e lasciarlo in frigorifero per una notte intera; la mattina dopo aver tolto  gli "intrusi", avremo un rimedio portentoso contro il mal di gola - da conservare in frigorifero - a cui attingere nel corso della giornata.
In sintesi, il miele conserva in se mille virtù, ma si può anche non aspettare di ammalarsi per iniziare a conoscerlo. In fondo era pur sempre il cibo degli dei!

Alcune ricette per la cura del corpo fai da te a base di miele

Fonte: rimedinaturali.blogosfere.it

<p>Oltre a informazioni <strong>sul miele</strong><em>,</em> su Effetto Terra, puoi trovare informazioni su rimedi naturali, benessere, salute, propoli, politiche comunitarie e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter