Proprietà e benefici dell'aglio

Appartenente alla famiglia delle liliaceae, l’aglio è una pianta erbacea perenne dalle origini antiche. Oggi è coltivato ovunque nel mondo per usi gastronomici e nel nostro Paese le maggiori colture sono prodotte in Campania, Sicilia, Veneto ed Emilia-Romagna. Testimonianze storiche e superstizioni popolari lo ricordano come un deterrente adeguato per tener lontano i vampiri.
 
La testa dell’Aglio è composta di organi di propagazione, gli spicchi, a loro volta protetti da una serie di foglie dette tuniche sterili. Per mantenere intatte le sue proprietà organolettiche si consiglia di conservarlo in luoghi freschi. La sua composizione chimica include diversi aminoacidi solforati quali allicina, ajoeni, vinilditiine, tiosulfinati, diallilsulfuri. Quando è tritato per usi culinari, l’aglio libera l'enzima allinasi che muta l'alliina in acido sulfenico: si spiega così il suo odore caratteristico da crudo. Se cotto, tuttavia, perde diverse proprietà benefiche. L'Aglio è stato oggetto di numerosi studi farmacologici e clinici negli anni recenti ed è citato frequentemente nella medicina egiziana, cinese, ayurvetica. Il suo utilizzo in cucina ha un effetto ipolipidemizzante e antiaterogena; un’azione antiaggregante piastrinica; un’attività antiipertensiva e antiossidante; un’azione antibatterica e antimicotica. Ha la capacità di ridurre il colesterolo. L'attività ipolipidemizzante dell’aglio è importante poiché previene l'ossidazione delle LDL. L’uso continuo esercita un generico effetto protettivo a livello cardiovascolare. Recentemente è stato dimostrato che l'Aglio svolge anche un'attività diuretica che giustificherebbe l'effetto ipotensivo. L’Aglio è impiegato anche per le infezioni catarrali e intestinali. Possiede proprietà immunostimolanti e antitumorali che prevengono i rischi di diversi tumori. In Cina, per esempio, uno studio comparativo sulla popolazione di regioni diverse, ha evidenziato che i decessi per tumore allo stomaco sono minori dove il consumo di aglio è elevato rispetto alle regioni con un più basso consumo.
Alterare l'odore dell'alito è l'effetto indesiderato. Il consumo di aglio non ha note controindicazioni, ma si suggerisce di non ingerirlo nello stato pre-operatorio. Da usare con cautela se si è affetti da ulcera peptica o gastrite. Da evitare se si usano farmaci anticoagulanti e antiaggreganti piastrinici.

A cura della Dott.ssa Rita Fabbri

 

Fonte: my-personaltrainer.it

 
 
<p>Oltre a informazioni su <strong>aglio</strong> su Effetto Terra puoi trovare informazioni su rimedi naturali, benefici aglio, consigli, proprietà aglio, e iscriverti a <a href="/archivio-newsletter">newsletter</a>, <a href="/directory">segnalare siti</a> e partecipare a <a href="/forum">forum</a>, nonchè visitare i <a href="/siti_consigliati.html">siti consigliati</a>, che trattano queste tematiche.</p>"

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter