Smog

Smog

Definizione

La parola smog è formata dai termini inglesi smoke (fumo) e fog (nebbia). Quando venne coniato il termine, esso era applicato a un particolare fenomeno atmosferico in Inghilterra. La sua prima comparsa viene identificata in un articolo del 1905, presentato a un convegno sulla salute pubblica.
 
Oggi il termine smog indica l’inquinamento atmosferico che si manifesta con forme simili alla nebbia, alla foschia o alla caligine negli strati bassi dell’atmosfera, normalmente in condizioni di calma di vento e di inversioni termiche alle basse quote. Durante la rivoluzione industriale nelle grandi città come Londra veniva fatto un largo uso del carbone come combustibile. Le polveri sottili  miscelandosi con la nebbia formavano un aerosol caratteristico.
Oggi invece lo smog è una forma di inquinamento che si manifesta con nebbia e foschia negli strati più bassi dell’atmosfera, e con specifiche condizioni atmosferiche, quali l’assenza di vento e le inversioni termiche nelle basse quote.
Lo smog di cui si parlava nel secolo scorso, lo smog di tipo tradizionale, rappresentava invece la coltre di nebbia che si diffondeva nelle città industriali, a cominciare da Londra, dove i fumi emessi dalla combustione del carbone, ricchi di zolfo, si combinavano con l’acqua atmosferica formando uno strato di nebbia composta da acido solforosoe acido solforico, irritante per gli occhi e per le vie respiratorie, ma anche dannoso per gli ecosistemi acquatici e per le piante. Inoltre la forte acidità dello smog di Londra, anche detto smog invernale perché si manifesta in uno specifico periodo dell’anno, corrodeva edifici e monumenti.
La Commissione europea ha deciso di dichiarare guerra alle polveri sottili, le PM10, che inquinano l’aria, portando l’Italia sul banco degli imputati alla Corte di giustizia dell’Unione Europea, in quanto i valori limite sono state superati in numerose zone del Paese. Provocate dalle emissioni industriali, dal traffico e dai riscaldamenti domestici, le PM10 possono causare asma, problemi cardiovascolari fino al cancro ai polmoni e morti premature.
 

Inviato in

Inviato da Gianmauro Brondello il 15 febbraio, 2011 - 18:06

Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

Contenuti più visti

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter