Torino: differenziata per tutti

L'Amiat distribuirà 30.000 opuscoli informativi nei negozi gestiti da stranieri e farà installare 800 banner pubblicitari sui mezzi pubblici per promuovere la raccolta differenziata tra le comunità d'immigrati a Torino. Coinvolti nell'iniziativa anche i volontari del Servizio Civile Giovani Immigrati della Città. Il lancio della campagna è previsto in questi giorni a Porta Palazzo, qualtiere multietnico torinese.

Parte in questi giorni la campagna di comunicazione Amiat rivolta a tutti i cittadini e finalizzata ad informare le principali comunità straniere sulle corrette modalità di conferimento dei rifiuti differenziati e più in generale sulle regole di igiene ambientale vigenti in città. Rendendo multietnica l'informazione rispetto alla raccolta differenziata, Amiat ha predisposto la diffusione di un opuscolo informativo realizzato in sette lingue diverse (italiano, inglese, francese, spagnolo, rumeno, arabo e cinese)  stampato in oltre 30 mila copie che verrà distribuito all’interno degli esercizi commerciali gestiti da cittadini stranieri nelle aree a più alta concentrazione di immigrati, Porta Palazzo e Barriera di Milano su tutti. A corredare visivamente il messaggio ci penseranno oltre 800 banner pubblicitari collocati all’interno dei mezzi pubblici torinesi e che riprenderanno il visual comunicativo scelto, ovvero un gelato a sette gusti rappresentanti le sette lingue più parlate dalla comunità straniera.
Gli opuscoli saranno presenti, oltre che negli esercizi commerciali,  negli uffici stranieri delle dieci circoscrizioni cittadine, presso la Questura di Torino, e distribuiti dai Volontari del Servizio Civile Giovani Immigrati della Città di Torino, quest'ultimi coordinati dal Comitato The Gate e dalla Cooperativa Kairos dei bagni pubblici di via Agliè.
Il lancio della campagna è avvenuto domenica 30 maggio a Porta Palazzo in occasione della tradizionale manifestazione "In piazza si impara", evento organizzato dalla Città di Torino, finalizzato ad insegnare la lingua italiana ai cittadini stranieri, dove è stata effettuata una prima distribuzione di materiali informativi e, visto  il concept scelto, non sono mancate pallina di gelato per tutti.

Su effetto Terra puoi consultare notizie in merito a: <strong><em>raccolta differenziata</em></strong>, rifiuti, torino, amiat, ambiente e avere informazioni dall&#39;ecospertello, <a href="http://www.effettoterra.org/servizi">http://www.effettoterra.org/servizi</a>, oltre a sconti su prodotti bio ecologici <a href="http://www.effettoterra.org/mercato">http://www.effettoterra.org/mercato</a> e segnalare i toui siti <a href="http://www.effettoterra.org/directory">http://www.effettoterra.org/directory</a>. "

Pubblicato in


Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.