7a Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate

Il patrimonio ferroviario dismesso ammonta in Italia a quasi 6000 km e tende ad aumentare con la costruzione di rettifiche, varianti o sospensioni di tratte che corrono a un ritmo sempre più frenetico. Per questo Co.Mo.Do organizza la Giornata delle Ferrovie dimenticate domenica 2 marzo 2014 in tutta Italia.
 
Co.Mo.Do è l'acronimo di Confederazione per la Mobilità Dolce, una piattaforma formalizzata nel 2006 che raduna numerose Associazioni ambientaliste nazionali. Tra i suoi obbiettivi favorire il recupero e la valorizzazione del tronchi ferroviari dismessi in Italia  attraverso la riattivazione del servizio o la trasformazione in piste ciclo-pedonali.
Centinaia di volontari e appassionati muoveranno treni a vapore, ripercorreranno con biciclette, a piedi e a cavallo il tracciato di ferrovie abbandonate, apriranno scali e depositi, esploreranno gallerie, rievocheranno il ricordo con mostre storiche. Tutto questo per non perdere la memoria, di una rete di strade destinate a tutti gli utenti non motorizzati, come una scelta di maturità civile che va incontro al benessere e alla salute della popolazione, alla salvaguardia del territorio, a nuove forme di green jobdeclinate sul turismo eco-compatibile.
La Settima Giornata delle Ferrovie Dimenticate sarà anche un momento di riflessione e di confronto sul tema del paesaggio, declinato sulla fotografia e sul disegno dal vero. Da qui è partita, come in un viaggio, la riflessione proposta da Co.Mo.Do. con la Comunità Italiana degli Instragamers, con la comunità internazionale degli Urban Sketchers e di quella di Urban SketchersMilano, tramite 2 concorsi su Instagram e su Facebook, per portare all’attenzione di molti l’educazione all’osservazione del paesaggio, il piacere di osservare i luoghi e i territori apprezzare i panorami che variano, fotografando e disegnando.
Fonte: FIAB, ferroviedimenticate.it, mountrainblog.it
 

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter