ARRIVEDERCI A SETTEMBRE!

  • Le buone prassi del turista responsabile
  • Il vademecum del buon turista
  • Secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo ogni anno solare all’incirca 5 miliardi di persone si mettono in viaggio. Come se una volta all’anno l’intera umanità si spostasse dal proprio luogo di residenza. Ma l'ottanta per cento degli spostamenti internazionali riguarda i residenti dei Paesi più ricchi del mondo. I quali, paradossalmente, poco si curano dei danni ambientali e sociali arrecati dall'industria delle vacanze alle destinazioni "paradisiache" di turno. Da parte di associazioni, insegnanti, gruppi ambientalisti, mondo della solidarietà, giornalisti, turisti e tour operator lungimiranti, si sta sviluppando una nuova attenzione alle modalità del partire per le vacanze. Tanto che, dopo l'etica del lavoro, forse è giunto il tempo di parlare di un'etica del turismo.
    Cambiare si può, e conviene
  • Il risultato di una vacanza va registrato al termine del periodo, ma partire in anticipo con il piede giusto significa già conseguire buona parte del risultato. C’è un posto per tutti quando si parla di ferie, e il mondo per fortuna ci offre spazi che non basta una vita a visitare. Dare un carattere responsabile alla proprie ferie oggi è possibile, alla portata di tutti e salutare, per noi e  per l’ambiente.
    Eco vacanze
 

Pubblicato in


Mercato

Il mercato di EffettoTerra

Turismo Responsabile

SOSTIENI L'AMBIENTE

Sostieni Effetto Terra: dona il 5x1000 a Eta Beta

Incontri formativi scuole

Eta Beta propone incontri per imparare come cambiare i comportamenti di consumo e come migliorare ogni giorno l’ambiente in modo efficace, con piccoli gesti.

EffettoTerra Newsletter

Iscriviti alla newsletter del portale

Archivio Newsletter